+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

LA STORIA DEL FEMMINISMO

La storia del femminismo: cenni antropologici, innovazioni, donne che hanno contribuito al cambiamento del pensiero e dello status sociale nel tempo.

““Femminismo non è una parola oscena. Penso soltanto che le donne appartengano alla popolazione umana con gli stessi diritti di chiunque altro.”

Cyndi Lauper

Premessa

Perché la storia del femminismo? Questo articolo nasce dopo il recente avvenimento di Misa Rodriguez, portiere del Real Madrid femminile, che dopo la vittoria dei colleghi maschi nella partita contro il Liverpool ha postato questa foto:

Post pubblicato dalla Rodriguez accanto a Marcos Asensio

Dopo la pubblicazione, insulti discriminatori e misogini rivolti alla ragazza, costringendola ad eliminare il post.

Da qui la solidarietà del mondo sportivo, maschile e non solo con il trend social #mismspassiòn, condannando ogni forma di discriminazione.

Conoscere la “storia del femminismo?”

Conoscere la “storia della donne”, lungi dal cavalcare stereotipi, può isolare l’ignoranza creando consapevolezza che maschi e femmine si nasce, uomini e donne si diventa!

Il mito della donna – Marija Gimbutas

Archeologa e linguista lituana, Marija Gimbutas, fu la prima studiosa a decodificare il simbolismo del Neolitico, dove la forma femminile era presente in migliaia di immagini, riflettendo la centralità della donna nella vita religiosa e culturale.

Preistoria del femminismo – Mary Gouze

Rivoluzione francese, la Gouze cambiò in Olympe de Gouges.
Nel corso della sua vita Olympe firmò 29 romanzi e scritti vari, 71 pièce teatrali, 70 fra libelli rivoluzionari e articoli. È ricordata principalmente come autrice della Dichiarazione dei Diritti della donna e della cittadina (1791) in relazione alla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (1789), che scrisse affinché venisse approvata dall’assemblea costituente. 

Il femminismo

Nato dalla presa di coscienza di una forte asimmetria sociale tra donne e uomini, nasce per denunciare questa situazione.

“ Non sottovalutate mai il potere che abbiamo di essere artefici del nostro destino”

dal film “Suffragette”

Con il termine suffragette si indicano in maniera dispregiativa le suffragiste, ovvero le appartenenti al movimento di emancipazione femminile nato per ottenere il diritto di voto per le donne

Nel 1897 Millicent Fawcett ha fondato il movimento nazionale per la rivendicazione dei diritti delle donne, “National Union of Women’s Suffrage”, cercando a convincere anche gli uomini ad aderire per combattere tutti insieme.

Le “Suffragette”

Il femminismo in Italia

La storia delle rivendicazioni in Italia inizia verso la fine del 800’ con i primi scioperi delle operaie per i salari troppo bassi e le pesanti ore di lavoro.

Nel 1875 nonostante la mentalità dell’epoca, le università aprono alle donne, ma con troppe difficoltà d’accesso al mondo del lavoro.

Il dopoguerra

La spinta femminile per l’emancipazione nel 1946 con il diritto di voto. Da qui traguardi importanti come: 1970 – introduzione del divorzio, 1975 -abolizione dell’autorità maritale, 1981 – abolizione del delitto d’onore, 1981 – scomparsa del matrimonio riparatore, 1996 – approvata la nuova legge sulla violenza sessuale.

Oggi..

Il femminismo è molto di più di una lotta per l’uguaglianza di genere perché il concetto di femminismo ormai non riguarda più solo le donne ma riguarda tutti: comunità LGBTQ, minoranze religiose, minoranze etniche, tutti coloro che vengono discriminati, isolati e esclusi e riguarda anche tutti quelli che, invece, non subiscono alcuna discriminazione (come nel caso di #mismapassiòn).

MF Rosa e Mental Football si schierano contro ogni differenza e disparità di genere, cercando attraverso lo sport di creare valore, cultura ed educazione.

Rimani aggiornato sulla pagina MF Rosa 

Related Posts

Leave a Reply