+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

MIRACLE Calcio femminile

Miracle è un film che racconta l’impresa olimpica vinta dalla giovane nazionale maschile USA di Hockey su ghiaccio.

“..Io gioco per… gli Stati Uniti d’America!”

Dal film Miracle

Ma un altro miracolo è l’impresa calcistica che accompagna tutti i successi della nazionale di calcio femminile statunitense.

Miracle story – l’inizio del mito

Dal 1972, con l’approvazione delle leggi contro la discriminazione di genere nei programmi studenteschi, la FederCalcio statunitense affidò al coach Mike Ryan l’incarico di reclutare talenti.

Ovviamente nessuno possiede un potere sovrannaturale, tra amichevoli e tornei di lusso, programmazioni e progetti tecnici, si arrivò ai primi anni 90.

Il primo mondiale femminile

Nel 1991 ad Haiti, ci fu la prima edizione della Concacaf women’s championship. Al timone della nazionale coach Anson Dorrance, mister al femminile con la squadra universitaria del North Carolina.

Dorrance esperto selezionatore, lavorò meticolosamente per la federazione, collaudando una macchina perfetta, pronta alla partenza del mondiale con la vittoria della Concacaf ed amichevoli con squadre europee.

Il segreto?

La persona giusta al momento giusto? Anche! Ma soprattutto programmi sportivi importanti nelle scuole, squadre di college preparate, competenza degli staff.

Coach Dorrance e le ragazze della Tar Heels North Carolina

La vittoria del mondiale

La prima manifestazione fu svolta in Cina, dove la nazionale statunitense, schierata 4-3-3, tridente d’attacco Akers-Jennings-Heinrichs.

Vittoria del mondiale, Akers capocannoniere del torneo, Jennings miglior giocatrice.

Il silenzio dei media

Tutte le belle favole hanno degli ostacoli da superare.. purtroppo l’attenzione nei primi 90 era tutta verso il maschile e la preparazione del mondiale USA 94.

Quando le ragazze arrivarono al Kennedy Airport di New York non ci furono cori e caroselli..

Sports Illustrated

Il lavoro di Dorrance durò per altri tre anni, lasciando poi al timone il vice Tony Di Cicco, vincendo una Concacaf Cup ed un terzo posto al mondiale del 95 in Svezia.

Nel 96 l’attenzione dei media mondiali grazie alla vittoria dell’Olimpiade di Atlanta, ma soprattutto al goal decisivo al mondiale USA sempre in America. Dal dischetto, Brandi Chastain togliendosi la maglia, segna il rigore della vittoria.

Un futuro meraviglioso

Seconda vittoria mondiale, la forza del portiere Scurry e l’esultanza simbolo della Chastain su tutte le copertine..

Un nuovo fenomeno riempiva i campi da calcio americani.. il calcio femminile stava spopolando tra tutte le bimbe americane, con un boom di iscrizioni alle stelle..

Nazionale da professioniste

Questo ha dato un contributo notevole alla visibilità con vari contratti televisivi, partner e sponsor alle giocatrici.

Dopo il mondiale del 99, il calcio diventa lo sport più praticato dalle ragazze, fino al 2013 con la costituzione della NWSL che sancisce lo status da professioniste alle giocatrici.

Nazionale da record

Appuntamento al mondiale del 2015 in Canada.. per citarne alcune: Abby Wambach, Carli Lloyd, Tobin Heat, Hope Solo, Megan Rapinoe e la stella Alex Morgan.

Vinsero la finale con il Giappone, 5 a 2, rivendicando la finale del mondiale precedente persa con le nipponiche.

La guida tecnica era stata affidata alla coach Jillian Ellis, ex giocatrice inglese, allenatrice delle nazionali Under 20 ed assistant coach in prima squadra.

Il quarto mondiale

Questa nazionale, dopo 28 partite senza sconfitte nelle varie amichevoli e qualificazioni, arriva al quarto titolo in Francia nel 2019 con una potenza atletica, abilità tecniche e soprattutto miglioramenti nell’adattamento del modulo di gioco, dal loro classico 4-3-3 offensivo ad una capacità di lettura difensiva in base al livello delle avversarie.

L’ armata a stelle e strisce guidata dalla generosità di Tobin Heat, dal talento Rose Lavelle, dal simbolo Alex Morgan e la miglior marcatrice e giocatrice Megan Rapinoe.

Usa nella leggenda

Nazionale da record, squadre vincenti, un palmares incredibile, la leggenda continua..

Noi di Mental Football vogliamo lo sviluppo del calcio femminile in Italia, Rimani aggiornato sulla pagina MF Rosa e sul canale You Tube Mf Rosa.

Related Posts

Leave a Reply