+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

Combattere il calore nel periodo pre ritiro

Non lasciare che il calore influisca negativamente sul tuo allenamento!
Qui per te alcuni piccoli accorgimenti per combattere il calore durante le sedute di allenamento in vacanza e arrivare preparato alla partenza della nuova stagione.

Assicurati di essere pronto ad affrontare le calde temperature estive, grazie al prezioso contributo dei colleghi inglesi di FourFourTwo, e alla consulenza di Dawn Scott, collaboratore della nazionale di calcio femminile USA.

Combattere il calore: cosa fare?

Modifica la tua preparazione all’allenamento

Allenarsi alla consueta intensità in condizioni di afa e calore è molto rischioso.
“In condizioni di calore estremo, è necessario acclimatarsi prima di poter iniziare l’allenamento ad alta intensità”, consiglia Dawn Scott, istruttore di fitness per la nazionale femminile americana. “Si consiglia di eseguire brevi sessioni di lavoro con numerosi intervalli di recupero, e di svolgere quest’ultimo ed il riscaldamento in zone d’ombra”.

Attento all’alimentazione

Le calde temperature rappresentano un rischio maggiore per persone che non seguono una corretta alimentazione.
“Limitare alcol prima e dopo l’allenamento, idratati spesso durante lo sforzo e assicurati di avere con te uno snack ad alto indice glicemico” consiglia Dawn. “A fine allenamento del cioccolato o una banana sono ottimi”.
Ti interessano maggiori informazioni inerenti a una corretta alimentazione – non soltanto per combattere il calore – ma per 365 giorni all’anno? Leggi qui.

Mantieniti fresco

“Rinfresca mani e piedi prima e dopo l’allenamento, per aumentare il flusso sanguigno” dice Dawn.
Una doccia tiepida è l’ideale, rispetto ad una ghiacciata, che potrebbe scioccare il sistema. Abbassare gradualmente la temperatura dell’acqua aiuta il corpo ad eliminare gli scarti nel sangue e nei muscoli.

Idratati con grande attenzione: poco, ma costantemente.
Vuoi approfondire l’argomento “idratazione durante l’allenamento“? Leggi questo contributo.

Combattere il calore: comportamenti da evitare

Non prenderti rischi

Monitorare il cuore, in condizioni di pressione nei confronti del sistema, attraverso dei cardiofrequenzimetri è un’ottima idea.
“Alcuni giocatori reagiscono meglio di altri all’aumentare delle temperature” afferma Dawn. Un controllo attento ti aiuta a capire lo stato di forma. “Rilevazioni di valori elevati rappresentano un’indicazione per fermarsi e riposare”.

Non dimenticarti il giorno dopo

Dopo un allenamento sotto il sole cocente, si consiglia di andarci piano con lo stretching immediatamente successivo allo sforzo. Piuttosto il riposo, per dare ai muscoli un buono “scioglimento” in vista dell’allenamento successivo.
“Dello yoga o sedute di foam roll sono ideali se eseguiti la mattina dopo, oppure leggere sessioni di nuoto o bicicletta” consiglia Dawn.

Combattere il calore vuole anche dire: non pensare di essere Superman!

Chiudere un allenamento in condizioni di calore è soddisfacente e non è un mito che aiuti il corpo a migliorare le prestazioni.
“Aumenta il volume del sangue, il ché significa che si possono raggiungere intensità maggiori e tempi di lavoro più lunghi” dice Dawn. “Ma i benefici potrebbero scomparire dopo 7-10 giorni”. Conosci il tuo corpo e lavora gradualmente per migliorarti, non si diventa Superman dopo un allenamento.

Related Posts

Leave a Reply