+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

Test per Scuola Calcio: un approccio “cognitivo”

Misurare le capacita e le abilità del giovane calciatore è tutt’altro che semplice.
La maggior parte dei test per scuola calcio utilizzati per indagare tali qualità tendono a essere ottimi strumenti per valutare il livello tecnico raggiunto.
Poco spazio è dato alla dimensione cognitiva e percettiva del calciatore.

Quindi lo sforzo del nostro staff è stato ideare una batteria di test per scuola calcio, utile per indagare abilità tecnico/motorie e capacità superiori.
Tali strumenti di analisi hanno una struttura semplice, immediata e facilmente realizzabile in contesti e situazioni differenti.
I dati prodotti hanno un discreto livello di validità e ridotto margine di errore, in quanto l’analisi stessa è effettuata sulle riprese video delle prove stesse.

Queste ultime, organizzate secondo un livello progressivo di difficoltà e in modalità “a secco” e con palla, sono create per indagare:

  1. la abilità di sprint del giovane calciatore;
  2. la sua velocità in un percorso caratterizzato da continui cambi di direzione;
  3. l’abilità di guidare il pallone in modo repentino;
  4. la sua capacità di interagire con lo spazio di gioco in relazione a stimoli visivi, con e senza palla;
  5. la capacità di reagire velocemente a tali stimoli e risolvere situazioni semplice per mezzo di gestualità tecniche specifiche.

In questo primo contributo trovi i test per scuola calcio relativi ai primi 4 punti.
Vuoi che il nostro staff analizzi i dati della tua squadra?
Scrivi alla nostra redazione – info@mentalfootball.com – e ti spiegheremo come fare!

Test per Scuola Calcio: Destrezza e Velocità senza palla

test scuola calcio

Setting

Lo spazio di analisi è rappresentato da un quadrato con lato di metri 10.
In ciascuno dei 4 vertici è posizionata una porta d’accesso gialla di larghezza metri 1.

All’interno dello spazio di analisi sono collocati 5 cancelli colorati (vedi immagine) di colori diversi, larghi 1 metro e posizionati a una distanza di 1 metro dal perimetro.
Il cancello ”0” è posto al centro del quadrato.

I segnalatori posti all’esterno del quadrato non sono pertinenti a questo test.

Regole e descrizione

L’esaminato parte con il piede più avanti posizionato sulla linea di una porta gialla. Il momento T.zero è l’esatto istante in cui egli stacca il piede più indietro per iniziare la corsa verso il cancello centrale.
Il giovane atleta deve attraversarlo – T.uno – attraversare tutti gli altri cancelli liberamente,  con l’unico vincolo di non poter entrare in due adiacenti più di una volta.
Sequenza corretta: 0 – 1 – 2 – 3 – 4.
Sequenza errata: 0 – 1 – 2 – 4 – 3.

Il tempo T.due è indicato dal momento di uscita dal quadrato attraverso una qualsiasi delle quattro porte gialle.
Viene effettuata soltanto una prova per esaminato.

Sempre in caso di caduta, di imprevisto o di errata sequenza la prova viene ripetuta una seconda volta.
Le prove devono essere sempre filmate. La valutazione dei tempi è effettuata su tali riprese video, in modo da limitare al minimo errori di misurazione.

Considerazioni finali e valutazione

La velocità di sprint su metri 7 circa viene indicata da T.uno/T.zero.
L’abilità di destrezza è indicata da T.due/T.uno.

Test per Scuola Calcio: Abilità di guida della palla

test scuola calcio

Setting

Lo spazio di analisi è rappresentato da un quadrato con lato di metri 10.
In ciascuno dei 4 vertici è posizionata una porta d’accesso gialla di larghezza metri 1.

All’interno dello spazio di analisi sono collocati 5 cancelli colorati ( vedi immagine) di colori diversi, larghi 1 metro e a una distanza di 1 metro dal perimetro.
Il cancello ”0” è posto al centro del quadrato.

I segnalatori collocati all’esterno del quadrato non sono pertinenti a questo test.

Regole e descrizione

L’esaminato parte con il pallone posizionato sulla linea di una porta gialla. Il momento T.zero è l’esatto istante in cui egli tocca il pallone per iniziare la corsa verso il cancello centrale.
Il giovane atleta deve attraversarlo – T.uno – attraversare tutti gli altri cancelli liberamente,  con l’unico vincolo di non poter entrare più di una volta in due adiacenti.
Sequenza corretta: 0 – 1 – 2 – 3 – 4.
Sequenza errata: 0 – 1 – 2 – 4 – 3.

Il tempo T.due è indicato dal momento di uscita dal quadrato attraverso una qualsiasi delle quattro porte gialle.
Viene effettuata soltanto una prova per esaminato.

Sempre in caso di caduta, di imprevisto o di errata sequenza la prova viene ripetuta una seconda volta.
In ogni caso, le prove devono essere sempre filmate. La valutazione dei tempi è effettuata su tali riprese video, in modo da limitare al minimo errori di misurazione.

Considerazioni finali e valutazione

Il livello di abilità di guida della palla è indicata da T.due/T.uno.

Test per Scuola Calcio: rappresentazione mentale dello spazio e interazione

test scuola calcio

Setting

Lo spazio di analisi è rappresentato da un quadrato con lato di metri 10.
In ciascuno dei 4 vertici è realizzata una porta d’accesso gialla di larghezza metri 1.

All’interno dello spazio di analisi sono collocati 5 cancelli colorati ( vedi immagine) di colori diversi, larghi 1 metro e posizionati a una distanza di 1 metro dal perimetro.
Il cancello ”0” è posto al centro del quadrato.

I segnalatori collocati all’esterno, inizialmente in mano all’esaminatore, indicano il percorso.

Regole e descrizione

L’esaminato parte con tutti e due i piedi posizionati sulla linea di una porta gialla.
L’esaminatore posto al di fuori del quadrato ha in mano 4 segnalatori; ciascuno di essi è del medesimo colore di un cancello.
Egli fa cadere in un ordine casuale i 4 segnalatori creando una linea sequenziale.
L’esaminato dovrà attraversare i cancelli seguendo tale ordine, letto da sinistra verso destra.

Dal momento del posizionamento dell’ultimo segnalatore, il giovane calciatore avrà 5 secondi di tempo per memorizzare la sequenza – che poi verrà coperta – e dirigersi verso il cancello centrale per iniziare a svolgere il percorso indicato.
Il momento T.zero è l’esatto istante in cui l’ultimo indicatore della sequenza viene appoggiato per terra.
Il momento T.uno è rappresentato dal momento in cui il giovane calciatore attraversa completamente il cancello centrale.
Il tempo T.due è indicato dal momento di uscita dal quadrato attraverso una qualsiasi delle quattro porte gialle.

Ogni errore viene conteggiato numericamente ed attribuitogli  5” di penalità.
Il test si articola in due prove, la prima “a secco” e la seconda con il pallone.

Le prove devono essere sempre filmate. La valutazione dei tempi è effettuata su tali riprese video, in modo da limitare al minimo errori di misurazione.
In caso di caduta o imprevisto la prova viene ripetuta una seconda volta.

Considerazioni finali e valutazione

Lo scopo di questo test è rappresentare in modo semplice e specifico una situazione di gioco e valutarla.
Al giovane atleta viene chiesto di occupare – nel modo più veloce possibile – una serie di spazi, indicatigli da uno stimolo visivo.

La capacità di occupare spazi corretti da parte dell’esaminato  – esecuzione del percorso corretto – è un dato più interessante rispetto alla velocità di svolgimento della proposta.
Tale test è un riadattamento di quelli utilizzati in “Orienteering”.

Probabilmente un’esecuzione corretta e veloce può indicare una funzionale capacità di interazione spaziale in relazione a stimoli visivi dell’esaminato.
Da valutare in modo approfondito prove non positive per determinare le possibile cause: scarsa acutezza visiva, difficoltà di memorizzazione degli stimoli o di trasformarli in un percorso spaziale coerente.

Spesso grandi differenze prestative tra la prima e la seconda prova sono attribuibili a un livello tecnico non ancora sufficientemente avanzato.

4 Responses
  1. Pelle

    Veramente interessante…..,capita a proposito in quanto cercavo qualcosa che mi permettesse di valutare in maniera “congrua” l’aspetto cognitivo.Parlerò’ con lo staff con cui opero c/o una scuola calcio per cercare di attuarlo.

    1. Luca Filograno

      Ottimo.
      E’ il primo step di un percorso di valutazione empirico e più complesso.
      Se hai bisogno di supporto non esitare a contattarci.

Leave a Reply