+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

Costruzione di gioco con il portiere e quattro difensori

Esercitazione per la costruzione di gioco presentata da Preparador Futebolístico propedeutica per lo sviluppo di trasmissione e ricezione in un regime cognitivo/percettivo che prevede l’incremento di capacità cognitive specifiche.

Costruzione di gioco in situazione

Regole e descrizione

Spazio di gioco: ampiezza 40m –  profondità 30m.
Le due difese in possesso palla devono cercare di costruire un’azione di gioco corta con l’aiuto del portiere ed evitando la pressione di tre attaccanti.
Ogni volta che i tra attacanti riescono a recuperare il pallone devono cercare di segnare velocemente nella porta della difesa a cui l’hanno sotratto.

Partecipanti: due squadre composte da 4 giocatori ciascuna + 3 attaccanti + 2 portieri.

Tempo di gioco: 18 minuti – manches da 6′ ciascuna.

Varianti: modificare spazi, numero dei partecipanti e struttura della proposta in base alle proprie esigenze; vincolare le modalità di mantenimento del possesso utilizzando un gesto tecnico particolare o parte del corpo; modificare le disposizioni in campo dei giocatori; utilizzare le mani al posto dei piedi.

Obiettivi e gestione dell’allenamento

Questa esercitazione è funzionale al miglioramento della percezione e interazione spaziale della squadra in possesso e incrementa l’abilità di costruire azioni di gioco corte.

Focus cognitivo-precettivo: l’attenzione del formatore si concentra sull’obiettivo principale di seduta.

Chi ha il pallone deve cercare di occupare lo spazio in modo ordinato, geometrico e funzionale; cercare di provare movimenti e sinergie stabilite precedemente ad allenatore e staff.

Il coach è chiamato a fornire feedback relativi alla qualità di tale occupazione degli spazi: si sta molto larghi quando si è in possesso e si cerca di ridurre le distanze quando la palla è in possesso degli avversari.
Nel momento della transizione, gli attaccanti devono sviluppare l’azione di gioco possibilmente a “un tocco”, mentre la difesa che ha perso il pallone deve immediatamente tentarne la riconsquista.

Focus tecnico: questa esercitazione incrementa le seguenti abilità del gioco del calcio.

Lo smarcamento deve essere eseguito nei modi e nei tempi di giusti; il giocatore si muove verso lo spazio privo di avversari nel momento esatto in cui il portatore del pallone possa effettivamente trasmettergli il pallone.
Eseguire un “contromovimento” garantisce maggiori possibilità di successo.

Il marcamento è un gesto tecnico fondamentale, forse un po’ trascurato negli ultimi anni. Il difendente ha il compito di posizionarsi all’interno del triangolo immaginario formato da “palla-porta-diretto avversario”; questo gli permette vedere tutti gli elementi importanti del gioco.

Nella trasmissione radente il pallone rotola veloce verso il compagno, senza rimbalzare. Il piede, che colpisce il pallone utilizzando il suo interno, prosegue la sua corsa in avanti dopo aver colpito la palla e va ad aggredire subito l’avversario.

Il controllo del passaggio deve essere direzionato velocemente verso la porta avversaria; la caviglia deve essere non troppo rigida, per evitare cha la palla sfugga lontano, nè troppo morbida.

La finalizzazione in porta è effettuata con l’interno, da distanza ravvicinata, e con il collo del piede da lontano.

Questa e centinaia di altri video ed esercitazioni a tua completa disposizione su mfa.mentalfootball.com!

Provalo ora!

Related Posts

Leave a Reply