+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

1 contro 1, scambio e finalizzazione da palla laterale

Una nuova e interessante proposta per allenare 1 contro 1, cross e finalizzazione suggerita da Football Coaching.
Hai nuove soluzioni?
Nuovi suggerimenti o modifiche?

Vieni su mfa.mentalfootball.com!
Scopri risorse infinite.


Allenare 1 contro 1 e finalizzazione

Descrizione

Spazio di gioco: ampiezza 60m –  profondità 60/100m.
Questa esercitazione prevede l’utilizzo di segnalatori, casacche e palloni.
Il gruppo viene diviso in due squadre.

L’esercitazione prevede due punti di partenza collocati sui due vertici di un’area di rigore. Due giocatori partono con il pallone, puntano una sagoma ed eseguono uno scambio con il coach per poi finalizzare nelle porte posizionate sulla linea mediana dello spazio di gioco.

Dopo questo entrambi devono collaborare per cercare di segnare una prima rete ricevendo il pallone da un cross esterno, evitando l’opposizione di due difensori e un portiere.
Concluso a rete, devono fare lo stesso con un nuovo pallone proveniente da un secondo cross dal lato opposto.
A metà del tempo effettivo si invertono i ruoli delle due squadre.

Partecipanti: 16 giocatori per stazione.
Tempo di gioco: 20 minuti.

Varianti: modificare spazi e struttura della proposta in base alle proprie esigenze (modificare il primo scambio con il coach in un 1 contro 1 – eliminare la seconda situazione di cross); vincolare le modalità di finalizzazione sulla base delle esigenze di gioco (finalizzazione sul primo palo, sul secondo, ecc).

Obiettivi e gestione dell’allenamento

Questa esercitazione è funzionale al miglioramento di numerose capacità cognitivo, percettive, tecnico/motorie e fisiche.

Focus cognitivo-precettivo: l’attenzione del formatore si concentra sull’obiettivo principale di seduta.
La prima parte dell’esercitazione stimola l’abilità di 1 contro 1, mentre la seconda allena gli attaccanti a interagire con lo spazio e con i tempi di gioco, collaborando attivamente per segnare una rete ed evitare l’opposizione dei difendenti.
Se vista da un punto di vista difensivo, il coach può focalizzare la sua attenzione sulle modalità di difesa nella sfida 1 contro 1 e sulle dinamiche di marcamento su palla laterale.

Focus tecnico: questa esercitazione incrementa le seguenti abilità del gioco del calcio.

Lo smarcamento deve essere eseguito nei modi e nei tempi di giusti; il giocatore si muove verso lo spazio privo di avversari nel momento esatto in cui il portatore del pallone possa effettivamente trasmettergli il pallone.
Eseguire un “contromovimento” garantisce maggiori possibilità di successo.

Il marcamento è un gesto tecnico fondamentale, forse un po’ trascurato negli ultimi anni. Il difendente ha il compito di posizionarsi all’interno del triangolo immaginario formato da “palla-porta-diretto avversario”; questo gli permette vedere tutti gli elementi importanti del gioco.

La finta, gesto tecnico per superare l’avversario in una situazione di 1 contro 1, è eseguita non troppo vicino né troppo lontano dall’avversario stesso, utilizzando il proprio corpo per proteggere il pallone e cercando di superarlo in modo tale da agevolare la finalizzazione a rete successiva.

La guida della palla deve essere in relazione allo spazio a disposizione: se ci si trova in spazi molto stretti, è meglio preferire un controllo del pallone con la suola o con l’interno del piede; al contrario è possibile utilizzare il collo del piede o l’esterno quando si ha a disposizione molto spazio.

La finalizzazione in porta è effettuata con l’interno, da distanza ravvicinata, e con il collo del piede da lontano.


Vuoi altre proposte?
Facile: vieni su mfa.mentalfootball.com!

Related Posts

Leave a Reply