+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

Superiorità numerica: esercitazione funzionale

Prendendo spunto dalla filosofia/metodologia della Periodizzazione Tattica riporto questo articolo per sviluppare un’esercitazione per la superiorità numerica.
La superiorità numerica imposta dalla struttura della proposta agevola costruzione bassa, possesso palla e rifinitura.

Vuoi ricevere altri video GRATIS direttamente sul tuo smartphone e tablet?
Iscriviti su mfa.mentalfootball.com.


Periodizzazione tattica e superiorità numerica

Descrizione

Spazio di gioco: ampiezza 30m –  profondità 60m.
Questa esercitazione prevede l’utilizzo di segnalatori, casacche di due colore differenti, porte e palloni.
Il gruppo giocatori viene diviso in due squadre composte da 6/8 giocatori ciascuna in relazione al sistema di gioco utilizzato.

Se si gioca 6vs6 – come mostrato in proposta – si realizza un 3vs1 nella metà campo difensiva.
Con passaggi radenti la squadra in possesso deve cercare di portare il pallone nell’altra metà campo, attraversando palla al piede i due “cancelli” esterni posizionati sulla linea mediana.

Fatto questo, la squadra blu potrà cercare di realizzare una rete sfruttando l’importante superiorità numerica presente nella metà campo della squadra rossa – 4(+2 sponde) contro 3.
Se la squadra in attacco realizza una rete, un nuovo pallone viene rimesso in gioco dal proprio portiere.
Altrimenti c’è un’inversione del possesso.

Partecipanti: 2 squadre da 6/8 giocatori ciascuna + due portieri..
Tempo di gioco: 30 minuti (2 tempi da 15′ ciascuna).

Varianti:

  • aumentare/diminuire il numero dei partecipanti e/o le dimensioni dello spazio di gioco;
  • vincolare la modalità di trasmissione (di prima, utilizzando il piede debole, non potendo restituire il pallone al medesimo compagno che lo ha trasmesso);
  • utilizzare le mani per semplificare la proposta o utilizzarla nella prima parte della seduta di allenamento;
  • vincolare la modalità di finalizzazione (es. gol valido su cross, gol valido se la sponda tocca almeno una volta il pallone).

Obiettivi e gestione

Questa proposta migliora la scelta e la capacità di risolvere situazioni problematiche in  situazioni di superiorità numerica in modo rapido e veloce. Ogni decisione deve essere presa in fretta e ciascun giocatore è chiamato a riadattarsi immediatamente al nuovo contesto di gioco.

La superiorità numerica nel momento della costruzione bassa agevola lo sviluppo della manovra: la struttura della proposta incentiva la ricerca costante dell’ampiezza.

Focus cognitivo-precettivo: l’attenzione del formatore si concentra sull’obiettivo principale di seduta.
La squadre in possesso della palla può allenarsi sulla costruzione bassa senza troppe difficoltà grazie all’evidente superiorità numerica iniziale (3contro1, nella versione 6v6; 4contro2 nella versione 8v8).
Lo stesso dicasi per il momento di rifinitura e finalizzazione.

Focus tecnico: questa esercitazione incrementa le seguenti abilità del gioco del calcio.
Nella trasmissione radente il pallone rotola veloce verso il compagno, senza rimbalzare. Il piede, che colpisce il pallone utilizzando il suo interno, prosegue la sua corsa in avanti dopo aver colpito la palla e va ad aggredire subito l’avversario.

Il controllo del passaggio deve essere direzionato velocemente verso la porta avversaria; la caviglia deve essere non troppo rigida, per evitare cha la palla sfugga lontano, nè troppo morbida.

La guida della palla deve essere in relazione allo spazio a disposizione: se ci si trova in spazi molto stretti, è meglio preferire un controllo del pallone con la suola o con l’interno del piede; al contrario è possibile utilizzare il collo del piede o l’esterno quando si ha a disposizione molto spazio.

La finalizzazione in porta è effettuata con l’interno da distanza ravvicinata e con il collo del piede da lontano.


 

Related Posts

Leave a Reply