+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

Esercitazioni per Scuola Calcio e Settore Giovanile

Esercitazioni per Scuola Calcio e Settore Giovanile dovrebbero essere intese come delle occasioni che i nostri giovani atleti incontrano per poter crescere in modo armonico e lentamente avvicinarsi al calcio dei grandi.
Tale crescita è lenta e graduale: i nostri giovani calciatori non sono degli adulti in miniatura e non possono essere trattati come tali.

Ogni categoria ha i propri obiettivi di sviluppo che hanno bisogno di tempo e di continui momenti di sperimentazione per poter essere consolidati attraverso progressioni didattiche mirate.

La fasi di gioco rappresentano il punto di partenza per una corretta formazione.
Esse determinano le abilità cognitive/tecniche/fisiche che un atleta deve progressivamente sviluppare e sono al contempo momento di verifica per valutare i miglioramenti raggiunti attraverso allenamenti funzionali ed efficaci.

Abbiamo realizzato una web-application per analizzare e incrementare la crescita sportiva dei tuoi giovani calciatori.
Provala GRATIS qui: mfa.mentalfootball.com!


Obiettivi delle Esercitazioni per Scuola Calcio e Settore Giovanile

Dimensioni del campo da calcio

 

E’ un dato di fatto che si stiano riducendo i tempi di gioco libero all’aria aperta per i nostri bambini e adolescenti.
Da circa 20 anni si è persa l’abitudine di giocare liberamente in strada, nei cortili, in parchi e giardini.

Questo “tempo libero” non rappresentava soltanto un momento di svago e divertimento.
Era una vera e propria palestra in cui essi potevano sperimentare e consolidare abilità motorie e capacità cognitive e percettive.

Un giovane calciatore trascorreva 3 ore a settimana a fare allenamento in un campo da calcio, ma ne passava 15 a praticare svariate attività sportive/ludiche con i propri amici.
Attualmente le ore di “calcio” – o di sport in generale – rappresentano l’unica occasione di fare movimento per gran parte dei nostri giovani atleti.

Per questo motivo, realizzare sedute di allenamento complete e ponderate è diventato fondamentale per garantire la possibilità di uno sviluppo armonico ai piccoli sportivi.
Nelle 3/4 ore a settimana dell’allenamento dobbiamo fornire loro le medesime occasioni di crescita che fino a qualche tempo fa si procuravano da soli.

Quali obiettivi raggiungere e entro quando?

Gli obiettivi di crescita non possono essere soltanto “sport-specifici”; il gesto tecnico diventa strumento per sviluppare un qualche cosa di più duraturo e importante: le capacità cognitive, percettive, decisionali ed emotive.

Mental Football, in collaborazione con alcuni dei più importanti enti formativi, ha riunito 11 (+1) obiettivi di crescita da raggiungere nel lungo percorso di Scuola Calcio e Settore Giovanile.
Selezionando esercitazioni per Scuola Calcio e Settore Giovanile, provenienti da tutto il mondo, il nostro staff le ha correlate con i seguenti obiettivi:

  • Traiettorie della palla
  • Visione di gioco
  • Intensità di gioco e tempo di reazione
  • Velocità di pensiero e problem solving
  • Finalizzazione
  • 1 contro 1
  • Rappresentazione spaziale
  • Sensibilità della caviglia
  • Costruzione di gioco
  • Tempi di gioco
  • Superiorità numerica
  • Specifiche di ruolo

Video esercitazioni per Scuola Calcio e per Settore Giovanile puoi trovarle su mfa.mentalfootball.com, un nuovo strumento per semplificare il tuo lavoro dentro e fuori dal campo.


Progressioni didattiche: obiettivi e categorie

esercitazioni-per-scuola-calcio-02

Il nostro Settore Giovanile e Scolastico ha deciso di adeguarsi al resto d’Europa suddividendo in bienni il percorso formativo dei nostri giovani calciatori.
Ogni categoria ha propri obiettivi di sviluppo e numerose esercitazioni per scuola calcio e altre più adatte al settore giovanile.

In tabella trovi gli obiettivi Mental Football messi in relazione al momento evolutivo dei piccoli atleti.
Ogni fascia d’età ha propri traguardi da raggiungere; la specializzazione per ruolo può cominciare, molto lentamente e senza ferrei vincoli, dal biennio esordienti.
Non si fa riferimento a gestualità tecniche specifiche, in quanto esse vengono considerate come strumento per sviluppare le capacità descritte sopra.

Ai nostri formatori chiediamo di creare proposte ludiche per chi a 5 anni muove i suoi primi “passi sportivi”.
Essi cercano di portare i nostri bimbi a “guardarsi intorno”, pensare e muoversi in fretta per risolvere problemi di gioco.
Chiediamo loro di trovare il coraggio di sfidare l’avversario, finalizzare a rete e a occupare lo spazio in modo dinamico e funzionale.

Stessi obiettivi, differenti esercitazioni per scuola calcio e settore giovanile.
Una seduta di allenamento per la visione di gioco per una squadra di allievi è differente da una per pulcini.
Si modificano le proposte, il linguaggio, gli spazi e la durata in base all’età e al livello tecnico dei partecipanti.
Quali spazi utilizzare per ciascuna esercitazione? Guarda qui.


Le fasi di gioco

esercitazioni per scuola calcio

 

Le fasi di gioco rappresentano i diversi momenti di una gara.

La mia squadra può trovarsi in situazioni in cui:

  • ha il controllo del pallone
  • non ha il controllo del pallone
  • il pallone è appena passato da una squadra all’altra (transizione)

Ciascuna di esse è correlata a determinati obiettivi di crescita – obiettivi Mental Football – e con ben precisi dispendi energetici dell’organismo del giovane atleta.
La fase di gioco coinvolge capacità fisiche/mentali/tecniche che necessitano di essere stimolate e accresciute con funzionali esercitazioni per scuola calcio e/o settore giovanile.

Il momento di gara diventa, al tempo stesso, punto di partenza e punto finale di analisi per qualsiasi categoria:
L’allenatore analizza la qualità di una o più fasi di gioco, seleziona gli obiettivi a essa correlati e trova le esercitazioni più efficaci per migliorare la performance.
Poi il nuovo momento di gara fungerà da cartina di tornasole per valutare la bontà del lavoro svolto.

Con MFA (mfa.mentalfootball.com) è ora possibile eseguire tutto questo comodamente dal tuo smartphone o tablet.
PROVALO GRATIS

Fase di possesso

In questa fase la tua squadra ha il controllo del pallone e cerca di organizzare azioni di gioco aventi due finalità principali:

  • mantenerne il possesso in modo da impedire alla squadra avversaria di creare azioni pericolose;
  • pianificare e attuare manovre di attacco attraverso lo spostamento del pallone nelle diverse zone di campo.

La qualità di questa fase di gioco è subordinata a capacità/abilità ben delineate.
Giocatori ben allenati e stimolati al loro sviluppo sono in grado di mantenere più agevolmente il possesso del pallone e di trasmetterlo/riceverlo con maggiore qualità e precisione.

A essa sono correlati i seguenti obiettivi e se vuoi incrementare percentuale e qualità del possesso palla della tua squadra utilizza MFA per creare sedute di allenamento per:

  • visione di gioco
  • costruzione del gioco
  • rappresentazione spaziale
  • sensibilità caviglia
  • superiorità numerica
  • tempi di gioco
  • traiettorie di gioco
  • problem solving

Fase di non possesso

In questa fase di gioco il pallone è controllato dagli avversari.
Essi cercano di organizzare azioni di gioco rivolte alla semplice gestione della palla o alla creazione di manovre offensive finalizzate alla segnatura di una rete. I tuoi giocatori sono chiamati a interagire con spazio e tempo in maniera sinergica e funzionale a sviluppare azioni coordinate di difesa.

Se vuoi migliorare la qualità delle tue azioni difensive per aumentarne la percentuale di successo puoi utilizzare MFA selezionando le gestualità tecniche opportune e uno dei seguenti obiettivi:

  • visione di gioco
  • rappresentazione spaziale
  • tempi di gioco
  • traiettorie di gioco
  • problem solving

Fase di transizione positiva

In questa delicata fase di gioco il controllo del pallone è passato dagli avversari alla tua squadra. I tuoi giocatori devono creare veloci azioni di gioco con l’obiettivo di segnare una rete. Velocità di pensiero, di movimento e grandi doti tecniche sono alla base per aumentare la percentuale di successo delle tue “controoffensive”.

Se vuoi migliorare l’atteggiamento della tua squadra in questa fondamentale fase di gioco utilizza MFA per creare sedute di allenamento per:

  • 1 contro 1
  • visione di gioco
  • finalizzazione azione
  • intensità di gioco e transzione
  • rappresentazione spaziale
  • tempi di gioco
  • sensibilità della caviglia
  • traiettorie di gioco
  • problem solving

Fase di transizione negativa

In questa fase di gioco il controllo del pallone è passato dalla tua squadra a quella avversaria.
Mentre gli avversari impostano velocemente un’azione di attacco, i tuoi giocatori organizzano un’immediata azione di riconquista (pressione, pressing, aggressione).

Le migliori squadre sanno recuperare in fretta il pallone una volta perso.

Se vuoi migliorare il comportamento della tua squadra in questa fase puoi creare sedute di allenamento con MFA a tema:

  • intensità di gioco e transizione
  • rappresentazione spaziale
  • tempi di gioco
  • traiettorie di gioco
  • problem solving

Related Posts

Leave a Reply