+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

Difesa della palla e controllo orientato

Il calcio è uno sport di situazione in cui due squadre si contendono il pallone in uno spazio di gioco condiviso. Tale spazio è strutturato in 3 dimensioni spaziali (larghezza, lunghezza, altezza) più la dimensione temporale.
Le migliori Federazioni Nazionali di calcio sostengono che il gesto tecnico specifico rappresenti soltanto una piccola parte della performance dell’atleta. Egli, in 90 minuti, è in contatto con il pallone per un tempo complessivo compreso tra i 2 e i 4 minuti.

I minuti restanti sono impiegati per guardarsi attorno, esplorare l’ambiente circostante, prendere decisioni rapide e agire sulla base dei processi cognitivi interni, in stretta relazione alle diverse situazioni di gioco.
In questa proposta realizzata dallo staff di Mental Football difesa della palla e controllo orientato sono gli strumenti tecnici che permettono al giocatore di risolvere la situazione analitica fedele al contesto di gara.

Sei un addetto ai lavori?
Vuoi ricevere GRATIS e sul tuo smartphone nuove esercitazioni?
Vieni su mfa.mentalfootball.com!


 

Difesa della palla e controllo orientato: osservare e decidere

 

Descrizione
Spazio di gioco rappresentato da un quadrato di lato lungo tra 8 e 12 metri, in relazione all’età e all’abilità tecnica dei partecipanti.
L’attaccante riceve all’interno del quadrato e un attimo dopo che parte il pallone riceve la pressione di UNO SOLO dei due giocatori difendenti, accordatisi in precedenza attraverso comunicazione NON verbale(segni, gesti).
L’obiettivo dell’attaccante è difendere il pallone per 10″ e evitare che il difensore se ne impossessi o lo faccia uscire dal quadrato.
Un solo difendente è attivo.
Tempo di gioco: 15′- Una prova per ciascun componente di squadra.

Feedback, comunicazione e consigli pratici
Feedback e correzioni rivolte all’obiettivo principale (visione di gioco).
Stimolare con domande aperte la percezione dello “spazio vuoto” verso cui orientare il controllo, o difendere il pallone nel modo più corretto e funzionale.
Se si percepisce la direzione della pressione, basterà semplicemente direzionare il pallone verso la linea di meta opposta all’arrivo dell’avversario attivo.
Non è fondamentale la qualità o la tipologia del controllo: si ricerca l’efficacia e la funzionalità.


Ne vuoi altre?
E’ molto semplice: vieni su mfa.mentalfootball.com!

Related Posts

Leave a Reply