+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

2 contro 1: esercitazione Arsenal FC

Proposta di allenamento di 2 contro 1 molto utile per risolvere velocemente una situazione semplice di superiorità numerica in modo da poter finalizzare agevolmente l’azione d’attacco.
Questa esercitazione “2 contro 1 per finalizzazione” è promossa e realizzata da SoccerCoaches TV.

Sei un addetto ai lavori e sei interessato ad altre video-proposte?
Non perdere altro tempo: vieni su mfa.mentalfootball.com e le riceverai GRATIS, comodamente sul tuo smartphone e tablet!


 

2 contro 1 per finalizzazione

 

2 contro 1 per finalizzazione

Descrizione
Spazio di gioco formato da un rettangolo di metri 30 x 15 circa.
Quattro posizioni di partenza: una a lato di ciascuna porta e altre due posizionate una in fronte all’altra, ai capi della linea mediana del campo.
Le due porte sono difese da portieri.
L’azione viene cominciata da uno dei due giocatori a lato della porta: egli trasmette il pallone a uno dei due giocatori posizionati sulla linea mediana. In questo modo si sviluppa rapidamente un’azione d’attacco che coinvolge il primo giocatore e il secondo (quello cui ha trasmesso il pallone): il terzo giocatore, quello sulla linea mediana che non ha ricevuto il pallone, deve cercare velocemente di difendere la porta.
Se il giocatore difendente recupera il pallone deve trasmetterlo a uno dei suoi compagni posti in mediana.
E’ possibile dividere i partecipanti in tre gruppi: due gruppi alla volta si sfidano (posizionandosi ai lati delle porte), la terza si divide in due e si posiziona sui lati della linea mediana; in questo modo è possibile creare una competizione, una sorta di mini torneo a tre squadre, per aumentare il livelli di motivazione e intensità.
Variante: è possibile variare il tempo limite per l’azione d’attacco (7 secondi, 10 secondi).
Tempo di gioco: 15 minuti circa – 3 manches.

Feedback e comunicazione
Esercitazione analitica utile per stimolare l’abilità di problem solving, di percezione e risoluzione rapida di situazioni di superiorità numerica e al miglioramento della velocità di reazione e di intensità.
I tre giocatori coinvolti sono chiamati a reagire in modo immediato a una situazione sconosciuta e in divenire; essi devono organizzarsi sulla base della decisione presa dal portatore di palla, manifestata con la sua scelta di trasmettere il pallone a un giocatore piuttosto che a un altro.
Sia il giocatore che riceve il pallone (appoggio), sia quello che diventa difendente, devono organizzarsi repentinamente per poter svolgere il proprio compito.
L’attenzione del coach è focalizzata su: 1 – diminuzione del tempo di reazione e di cambio di stato (i due giocatori in mediana devono essere in grado di reagire velocemente, sulla base della scelta fatta dal portatore di palla), 2 – modalità di risoluzione della situazione di 2 contro 1 (quando è il caso di trasmettere il pallone? quando, invece, è opportuno puntare la porta avversaria?).


Sei un addetto ai lavori e sei interessato ad altre video-proposte?
Non perdere altro tempo: vieni su mfa.mentalfootball.com e le riceverai GRATIS, comodamente sul tuo smartphone e tablet!

Related Posts

Leave a Reply