+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

Pressing calcio: 4 contro 4

Il pressing è un’azione difensiva il cui obiettivo è impossessarsi del pallone per produrre un repentino contrattacco, che permetta di trovare scoperta e impreparata la retroguardia avversaria.
Non basta occuparsi del portatore del pallone: è necessario attaccare portatore e “appoggi” nel momento giusto e nella posizione giusta.
Questa esercitazione sul pressing proposta da SoccerCoaches ne offre una efficace dimostrazione.

Vuoi ricevere altre video proposte, tradotte e descritte, comodamente sul tuo smartphone e tablet?
E’ molto semplice: ISCRIVITI GRATIS su mfa.mentalfootball.com!


 

Pressing secondo Ralf Peter

 

Descrizione
Spazio di gioco formato da un quadrato di lato metri 30 circa.
Due squadre composte da 4 giocatori ciascuna si fronteggiano nello spazio di gioco. La squadra bianca riceve il pallone da una sponda posizionata fuori dallo spazio di gioco e deve cercare di superare la linea di meta per poter effettuare un cross all’attaccante dentro l’area di rigore.
La squadra rossa dovrà organizzare azione di pressing coordinato per rubare palla e fare gol da distanza ravvicinata in una delle due porte posizionate sulla linea di metà campo.
Il tempo di smarcamento della squadra in attacco è stabilito dal tempo di passaggio del pallone tra le due sponde: non appena il secondo giocatore “sponda” sta per ricevere il pallone, questo momento rappresenta il segnale per i movimenti di smarcamento dei giocatori nel quadrato.
Variante: è possibile creare due zone di possesso “a specchio” per utilizzare un maggior numero di giocatori (facendo due squadre da 10 giocatori: 4 contro 4 più due sponde), oppure creare 5 squadre differenti (4 giocano, 1 fa da sponda).
Possono organizzarsi delle manche di 2/3 minuti; ogni volta che il pallone esce dallo spazio di gioco, le due sponde rimettono il pallone in campo secondo la modalità iniziale.
Partecipanti: 12 giocatori (è consigliabile dividere il gruppo in tre squadre alternandoli).
Tempo di gioco: 20 minuti.

 

Feedback e comunicazione
Esercitazione globale molto efficace per stimolare i propri giocatori a un sempre più veloce e rapido cambio di “stato”. La squadra in non possesso deve essere in grado di organizzare azioni di pressione coordinate e sinergiche, per poi trasformare l’azione di difesa in azione di attacco, una volta riconquistato il pallone.
L’attenzione del coach è focalizzata, naturalmente, sull’obiettivo scelto per la seduta di allenamento. Feedback e correzioni saranno inerenti al “tempo di pressione” e alla presa di posizione corretta per poter impossessarsi del pallone, qualora l’obiettivo di seduta sia legato alla riconquista del pallone e alla produzione di una veloce azione di “ripartenza”; mentre, per esempio, le considerazione dell’allenatore si dedicheranno alle corrette modalità di occupazione dello spazio, di smarcamento, di trasmissione e di ricezione del pallone, se si è deciso di migliorare la costruzione del gioco.


Vuoi ricevere altre video proposte, tradotte e descritte, comodamente sul tuo smartphone e tablet?
E’ molto semplice: ISCRIVITI GRATIS su mfa.mentalfootball.com!

Related Posts

Leave a Reply