+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

Spazio e tempo nel calcio dei piccoli

Spazio e tempo nel calcio sono due elementi di fondamentale importanza: il giocatore (la squadra) che meglio riesce a comprenderli e a utilizzarli a proprio vantaggio aumenta esponenzialmente le proprie probabilità di successo.
Fin dai primi anni di vita, i bambini imparano a giocare con spazio e tempo: lentamente apprendono che lo “spazio di gioco” può essere diviso e strutturato in “dentro e fuori”, “vicino lontano”, “sopra e sotto”, così come il tempo stesso.
E’ infatti possibile eseguire una data azione “prima, dopo o durante” un’altra.

Spazio e tempo nel calcio “dei grandi” non sono forse tutto questo?
Il movimento di un attaccante modifica i riferimenti spaziali del contesto di gioco; l’azione diversiva di un mio compagno (primo tempo di gioco) crea e libera nuovi spazi da occupare in momenti successivi (secondo e terzo tempo di gioco).

Il punto di partenza può sicuramente essere il gioco de “i quattro cantoni”, il punto di arrivo è rappresentato dai movimenti coordinati di una squadra schierata in campo con il proprio sistema di gioco [per un approfondimento ti invito a guardare l’articolo “Spazio e Tempo di gioco: progressione didattica per Scuole Calcio e Settore Giovanile].

Tra partenza e traguardo occorre utilizzare esercitazioni progressivamente strutturate e complesse per abituare i giovani calciatori a utilizzare al meglio spazio e tempo nel calcio.
Questo articolo contiene un’esercitazione propedeutica alla comprensione di spazio tempo nel calcio per una squadra di Piccoli Amici 3°anno e Pulcini 1° anno.

Il libro “Spazio e Tempo di gioco: progressione didattica dai Primi Calci agli Allievi“, in uscita a breve, aiuta il giovane calciatore a conoscere il contesto di gioco nelle sue dimensioni di tempo e di spazio.

Spazio e tempo nel calcio: scacco matto

spazio e tempo nel calcio

La partita di calcio può essere vista come una battaglia tra due squadre nel tentativo di utilizzare lo spazio e il tempo nel modo migliore possibile.
Il campo da calcio diventa una “scacchiera” in cui i partecipanti scelgono i movimenti da fare in modo autonomo e, si spera, coordinato.
La “tattica” è semplicemente il totale delle azioni che ciascun giocatore è chiamato a compiere in un dato momento; fare “tattica” significa giocare con il tempo e con lo spazio, in relazione a ciò che viene attuato da compagni e avversari.

I piccoli calciatori fanno tattica? Si, se intendiamo lasciarli giocare liberamente con lo spazio e con il tempo; se permettiamo loro di analizzare il contesto e prendere decisioni.
L’abilità di un calciatore adulto non si genera “per caso” o con un semplice tocco di bacchetta magica.
E’ nostro dovere creare i presupposti affinché, già dai Piccoli Amici, essi comincino a sviluppare un “pensiero tattico” libero adatto al loro contesto di gioco.

Il divertimento è la chiave dell’apprendimento; un’esercitazione ben strutturata (con regole di gioco chiare e precise) è il contesto in cui i bambini sviluppano e affinano abilità superiori; feedback e correzioni opportune del formatore sono il coefficiente di crescita dei piccoli atleti.

In condivisione con la filosofia di calcio delle più importanti Federazioni, nelle categorie più basse non ci si occupa della connotazione difensiva di spazio e tempo: si preferisce stimolare i partecipanti nel creare situazioni di gioco, piuttosto che focalizzarsi sulle contromosse difensive al gioco dell’avversario.

Questo video rappresenta come movimenti sinergici modifichino spazi e tempi di gioco.

 

Creare intese e sinergie: esercitazione

spazio e tempo nel calcio

Due compagni di reparto hanno bisogno di affinare la loro complicità in modo tale da diventare uno il punto di riferimento dell’altro.
Comprendere spazio e tempo nel calcio significa (anche) muoversi in funzione dell’azione effettuata dal proprio vicino.
La palla rappresenta l’elemento chiave: il giocatore più vicino effettua una scelta e il secondo è chiamato ad adattarsi; il primo attacca lo spazio in profondità, mentre il secondo si sposta “incontro”.

I Piccoli Amici non conoscono il significato di “corto/lungo” in relazione al gioco del calcio, ma sono in grado di comprendere alla perfezione il senso di “vicino/lontano“: parole chiave che codificano azioni ben precise.
“Se il mio compagno va vicino, io vado lontano” e viceversa.
Quando ci si muove? Al segnale “di gioco”.

spazio e tempo nel calcio
Fig.1

La coppia di giocatori bianchi comincia il gioco: il giocatore di destra guida il pallone in slalom attraverso i segnalatori “blu”; contemporaneamente il suo compagno sulla sinistra aggira i segnalatori “rossi” senza il pallone (fig.1 e fig.2).

spazio e tempo nel calcio
Fig.2

L’attraversamento del “cancello giallo” da parte del giocatore bianco in possesso del pallone rappresenta il segnale per i due giocatori rossi in attesa (fig.3).
L’asta sdraiata tra i due giocatori rossi divide lo spazio in due parti: una più vicina alla palla (vicino) e una più lontana (lontano).

spazio e tempo nel calcio
Fig.3

Il giocatore rosso di destra (quello in prossimità del portatore di palla) decide se muoversi “vicino” o “lontano” comunicandolo ad alta voce al compagno; il giocatore rosso di sinistra si deve adattare.
In questo caso (fig.3) il giocatore di destra va lungo (lontano) e al secondo giocatore rosso non resta che muoversi sul corto (vicino).

spazio e tempo nel calcio
Fig.4

I due giocatori rossi devono cercare di segnare una rete nella modalità che preferiscono entro pochi secondi, con l’unico vincolo di dover toccare il pallone entrambi.

E’ possibile fare due squadre e alternare le coppie, in modo da giocare squadra contro squadra, oppure fare una sfida allargata a coppie “tutti contro tutti”.

Lo spazio di gioco è formato da un rettangolo di 30 x 20 metri e si consiglia di proporre questa esercitazione analitica (modello G-A-G), all’interno di una seduta con obiettivo inerente alla comprensione del tempo o dello spazio, alla costruzione del gioco o alla finalizzazione.
La durata di questa proposta non deve superare i 28/20 minuti.

Video e variante nella prossima uscita!

L’uscita del volume completo e di articoli integrativi verrà comunicata sulla tua casella di posta.
Iscriviti alla newsletter per non perdere gli aggiornamenti: www.mentalfootball.com!

 

Related Posts

Leave a Reply