+39 334 8074306 staff@mentalfootball.it

Come scegliere la giusta scarpa da calcio

Scegliere la scarpa da calcio, quella giusta per te, è un passaggio fondamentale per poter esprimere al meglio le tue potenzialità.
Una corretta selezione ti permette di eseguire perfettamente le differenti gestualità tecniche e di evitare fastidiose problematiche.

Sembra esserci poco di “Mental” in questo articolo, ma come sosteneva Giovenale nelle “Satire”: “Mens sana, in corpore sano“.
Così come il poeta latino sottolineava l’importanza di dedicarsi alla salute, sia fisica che mentale, allo stesso modo ti invitiamo a utilizzare grande attenzione nello scegliere la scarpa da calcio giusta per te.

I piedi sono lo “strumento” della tua mente per realizzare prestazioni importanti: ti diamo qualche consiglio per averne cura.


Scegliere la scarpa giusta, al momento giusto

Scegliere le scarpe da calcio

Amo correre: è una cosa che puoi fare contando sulle tue sole forze. Sui tuoi piedi e sul coraggio dei tuoi polmoni” [J. Owens]

E se lo dice un atleta di colore che ebbe il coraggio di vincere 4 (dico quattro) medaglie d’oro alle tristemente famose Olimpiadi di Berlino del 1936, forse anche noi possiamo fare lo sforzo di credergli.
Indossando scarpe di un paio di numeri più grandi, sarebbe stato già molto fortunato a non inciampare nel riscaldamento.

Evita questo errore, soprattutto se sei nel tuo “periodo evolutivo” (se stai crescendo): non acquistare una scarpa “alla moda”, ma di un numero più grande, in modo da poterla utilizzare di più.
Salvaguarda il tuo piede (o quello di tuo figlio, o quello di un tuo giocatore): se hai a disposizione un determinato budget, cerca di utilizzarlo in modo da poter avere ai tuoi piedi le scarpe da calcio del tuo numero; evita gli acquisti “per la crescita”.


Campo che vai, scarpa che trovi

scegliere-scarpe-calcio-4

La superficie su cui affronti i tuoi allenamenti e le tue partite naturalmente condiziona la scelta della scarpa da calcio.
Molto spesso alcuni tipi di tacchetti sono “vietati” su campi sintetici (a esempio le scarpe con 6 tacchetti in alluminio), mentre sono molto indicati in terreni morbidi, fangosi o al limite della praticabilità.

La grande prestazione parte sempre dalla testa, ma si traduce in gestualità motorio/tecniche attuabili anche grazie agli strumenti giusti.
Considera sempre molto bene il budget che hai a disposizione per l’acquisto delle tue scarpe da calcio: forse potrebbe essere più opportuno acquistare più scarpe “specifiche”, che una bella e dispendiosa scarpa che però non ti permette di performare sempre al meglio.


La vera bellezza è all’interno

Bellezza e comodità non sempre viaggiano insieme.
Naturalmente un paio di belle scarpe garantisce sensazioni interne di confort che in qualche modo forniscono il proprio contributo nelle prestazioni importanti.
Scegliere un bel paio di scarpe da calcio è una buona cosa, ma è un’ottima cosa procurarsi un paio di scarpe che siano comode, confortevoli, che sappiano proteggere il piede da eventuali traumi e che ti garantiscano una stabilità sempre ottimale.
Ottenere il giusto equilibrio tra confort e look è fondamentale per esprimersi al meglio.


E se si formano vesciche?

Scegliere le scarpe da calcio

Naturalmente sarebbe meglio di no, soprattutto durante una partita importante.
Un primo accorgimento per evitare che le scarpe nuove producano “bolle” (vesciche) durante la partita è quello di provarle prima in qualche seduta di allenamento, in modo tale che la scarpa si adatti almeno un po’ alla forma del piede.

Un accorgimento “empirico” del nonno consiglia di infilare le scarpe ai piedi e poi immergerli in una bacinella. Fatto questo, basta tenerle addosso per un po’ in modo tale che, ammorbidendosi, prendano la forma del piede.
Una volta asciutte, ingrassarle per il meglio e il gioco è fatto.

Le vesciche sono delle piccole bolle contenenti liquido, che si formano tra gli strati più esterni della pelle; il liquido è una sorta di “lubrificante naturale” che protegge gli strati cutanei sottostanti da ulteriori danni.

La cause (sportive) più frequentemente implicate nella produzione di vesciche sono:

  • sudorazione eccessiva: troppa sudorazione provoca un intasamento dei dotti sudoripari, il cui intasamento causa il rilascio del sudore negli strati interni della pelle; il sudore, irritando la pelle, provoca le vesciche.
  • scarpe inadatte: scarpe e calze troppo aderenti non permettono una corretta aerazione del piede e/o causando attrito.

 

Le vesciche solitamente non hanno bisogno di un intervento medico, salvo rare eccezioni.
Lavare accuratamente la pelle con acqua e sale e/o con liquidi disinfettanti evita che si producano fastidiose infezioni.

In farmacia sono in vendita straordinari cerotti che aderiscono completamente sulla vescica, creando una sorta di seconda pelle che protegge il piede, attenua il dolore e ne agevola la guarigione.

Prevenire è meglio che curare

Alcuni semplici accorgimenti per evitare molti fastidi:

  • Evitare scarpe troppo strette o, come detto in precedenza, troppo larghe.
  • Abbandonare scarpe troppo usurate per sostituirle con altre più nuove e confortevoli.
  • Scegliere la scarpa da calcio giusta: quella che lascia un “piccolo” gioco dietro al tallone una volta infilata (non superiore al mezzo centimetro).
  • Utilizzare doppie calze: questo permette di dirottare l’attrito tra una calza e l’altra e non tra calza e pelle.
  • Proteggere il piede con borotalco o simili.
  • Evitare calze sintetiche, ma prediligere quelle in cotone.
  • Idratare i piedi e/o utilizzare creme e pomate.

 

Related Posts

5 Responses
  1. Salve avrei una domanda. Sono mamma di un bambino di 6 anni che da due anni frequenta la scuola calcio in Germania perché appunto viviamo qui. Qualche giorno fa abbiamo acquistato su un sito sportivo un paio di scarpe nuove della Nike le Merc Victors FG. Mio figlio porta la 28 e abbiamo deciso di prendere la 29 poiché con i calzettoni poi andava perfetta e non stringeva troppo. Adesso che sono arrivate abbiamo visto che risultano troppo grandi , poiché sul sito c era scritto che la misura 12UK corrisponde alla 29 mentre adesso sulle scarpe c è scritto 30. mio figlio le vuole a tutti i costi ma io nn so cosa fare e soprattutto non so se sono adatte adesso per poterci giocare. Se lei è così gentile da darmi qualche consiglio la ringrazierei molto. Saluti Rossella Palermo

    1. Luca Filograno

      Buongiorno Rossella.
      Il mio consiglio è – naturalmente – utilizzare le scarpe del numero corretto.
      Io ti suggerisco di rispedirle al mittente e, nell’attesa, utilizzare un paio di scarpe di transizione.
      Qualora non ti fosse possibile il reso, puoi sempre fingere di rimandarle al venditore e aspettare qualche settimana che il piede sia cresciuto.
      🙂

Leave a Reply